Tap: tafferugli, arrestato attivista

Per i tafferugli di questa notte avvenuti nell'area del cantiere di Melendugno, nel Salento, dove sono in corso i lavori del gasdotto Tap e nel corso dei quali quattro poliziotti sono rimasti leggermente feriti, è stato arrestato dagli agenti di polizia un attivista del movimento 'No Tap' colto in flagranza mentre incendiava un cassonetto di rifiuti. Si chiama Saverio Pellegrino, di 52 anni, di Andrano (Lecce), già destinatario di un foglio di via emesso dal Questore di Lecce con divieto di ritorno a Melendugno. Deve rispondere, di incendio aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Proteste, urla, slogan e striscioni, sono intanto in corso da parte di una cinquantina di attivisti 'No Tap' davanti alla Questura di Lecce dove si trova ancora Savino Pellegrino. Gli attivisti hanno bloccato il traffico in viale Otranto, davanti alla questura. Pellegrino è il primo attivista arrestato da quando è cominciata nel Salento la vicenda Tap.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Corriere Salentino
  2. Corriere Salentino
  3. Corriere Salentino
  4. Quotidiano di Puglia
  5. La gazzetta del mezzogiorno

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sogliano Cavour

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...